LA TRASFORMAZIONE: DA FERRARA ALLA FOCE

Lascio il Delta per raggiungere Ferrara: il punto esatto dove il Po di Goro si stacca dal Po Grande in direzione sud-est non è visibile dall'argine maestro che si tiene piuttosto lontano da me, forse temendo qualche mio colpo di testa!

Comincio ad aumentare il passo finale nella mia corsa. Il paesaggio fluviale nel quale mi immergo è mosso, sinuoso, sempre variegato: grandi rettangoli giallo grano interrompono lo smeraldo del manto erboso e la macchia della zona boschiva. Qualche pescatore di tanto in tanto si trattiene sulle mie rive.

La splendida città di Ferrara sembra distante da me: in realtà, tanto il canale del Boicelli, quanto il Barco degli Estensi, creano un legame tra le mura cittadine e il mio corso.

Le mie acque che hanno spinto per così tanto tempo e per un così lungo viaggio cambiano addirittura sapore. Fatico a lasciare tanta bellezza ma ciò che mi spetta sarà un viaggio ancora entusiasmante e imprevedibile…visto che ci siamo, perché non approfittarne per un tuffo nel mare.

 

 

 

Sostengono il Cammino del Po:

 

Nice Social Bookmark

FacebookLinkedin

info@camminodelpo.it

info:  338 5631260